Sapevate che?
Disponiamo di un magazzino di legname di Cipresso nazionale molto ampio, tra i più grandi in Toscana, con spessori 70-80 mm e lunghezze da 2 a 4 metri.
Per informazioni e preventivi (+39) 055 832 60 59 - info@casinilegnami.it

Legname da costruzione e lavoro: Palissandro

  Palissandro
(Dalbergia nigra)
(Dalbergia baroni)

(Dalbergia latifolia)
Fam. Papilionaceae


Nomi comuni:
Palissandro brasiliano
Palissandro del Madagascar
Palissandro indiano
Aree e habitat di vegetazione
La Dalbergia è un genere di piante tropicali sempreverdi appartenenti alla grande famiglia delle Leguminose, con circa 200 specie per lo più arboree, alcune arbustive o lianose, originarie dell'America Meridionale, dell'Africa e dell'Asia tropicale. NB: le specie Dalbergia non vanno confuse con lo Jacaranda (Fam. Bignoniaceae), detto anche "falso Palissandro".
Caratteristiche dell'albero
Gli alberi raggiungono altezze variabili (secondo la specie) dai 15 ai 35 metri, con un diametro variabile tra 0.3 e 1.5 metri. La voce Palissandro, (sulla quale vi è molta confusione), indica molte specie diverse tra loro, quelle che più comunemente forniscono legnami pregiati sono:
Dalbergia nigra (Palissandro del Brasile, o legno violetto);
Dalbergia baroni (Palissandro del Madagascar);
Dalbergia latifolia (Palissandro dell'India, o legno rosa);
Dalbergia melanoxylon (Ebano del Senegal, o Ebano africano).
Caratteristiche del legno
Il Palissandro è un legno pregiato ricavato da varie specie di papilionacee appartenenti ai generi Dalbergia, avente caratteristiche di particolare durezza, compattezza, resistenza e pesantezza; presenta alburno e durame ben differenziati per l’ampia gamma di colorazione e di venature, che ha denominazioni diverse a seconda della provenienza. L'alburno può variare dal biancastro al grigiastro - giallastro - aranciato - dorato, mentre il durame ha un'ampissima gamma di tonalità che possono variare dal bruno al violetto porporino, al bruno-nerastro, al roseo-bruno, al bruno rossastro, al verdognolo. Ha profumo gradevole di rosa con aromi dolciastri di vaniglia o altre orchidee. La Dalbergia nigra (Brasile), ha legno più denso e pesante di altre specie della stessa famiglia. E' un legno ostinato e difficile da lavorare. Si scheggia facilmente a causa della sua natura oleosa ed è difficile preparare le superfici per l'incollatura. Nella impiallacciatura tende a formare piccole crepe e a rompersi nelle zone dentellate. Per la lucidatura, dopo aver chiuso bene i pori, si usano vernici a spirito come la gommalacca.
Impieghi principali
Viene utilizzato nella costruzione di pavimenti e mobili di pregio, per strumenti musicali, impiallacciature, nell'ebanisteria e per l'estrazione di olio essenziale usato in farmacia. Distillato con il vapore dalle scaglie di legno, l'olio essenziale di Palissandro viene impiegato come essenza nell'industria cosmetica per la produzione di saponi da toeletta, deodoranti e profumi. E' adattissimo a lavori di tornio e d'intarsio.
Se ne fa uso particolarmente per la fabbricazione di chitarre; inoltre con il palissandro si fanno tastiere per strumenti elettrici e acustici; per questo utilizzo le specie considerate migliori sono il Palissandro brasiliano (Dalbergia nigra) e il Palissandro africano (Dalbergia melanoxylon), seguono poi il Palissandro indiano (Dalbergia latifolia) e il Palissandro del Madagascar (Dalbergia baroni), il Bois de rose o Ebano viola (Dalbergia maritima) e il Cocobolo (Dalbergia retusa).

Si veda anche la sezione generale in aggiornamento:
Legname da costruzione e da lavoro: guida alle specie